giovedì 19 aprile 2012

Sogni al guinzaglio


Dream on a leash, ovvero: portiamo a spasso i nostri sogni, condividiamo con loro uno spazio, un parco e immergiamoci in una nuova realtà, lasciando a casa la ragione e i suoi turbamenti.

Questa volta Bianconirico ha voluto creare un intervento di arte ambientale all’interno uno spazio pubblico. Grazie alla collaborazione del Comune di Siziano, e in occasione della festa patronale, nel settembre 2010 gli artisti si sono appropriati di un parco del paese e lo hanno reinventato a partire dalle sue stesse potenzialità nascoste.

“Teniamoli allora al guinzaglio, i sogni, ma girovaghiamo con loro, e lasciamoci attirare negli angoli più remoti del parco, quelli che non abbiamo mai osato esplorare.
Potremo cosi incontrare angoli nascosti immersi nella nebbia di una palude, circondata da insetti e luci fluttuanti, oppure spazi circolari dove rilassarsi e sognare tra effetti luminosi e sonorità ancestrali. Ma il parco non ha tempo, anzi è fuori dal tempo, raccoglie in sè i fantasmi di ieri e le proiezioni del domani: in tal modo una panchina non sarà mai vuota, ma verrà per sempre abitata dalle immagini di tutti coloro che, nel corso del tempo, l'hanno utilizzata e vissuta; e cosi anche gli alberi del parco riporteranno l'immagine di vite passate e future, divenendo il supporto di frammenti di persone, di coloro che hanno abitato il parco fino a trasformarlo nella propria casa.”

Gli artisti: Giorgio Cerrato, Federico Civardi, Alessandra DiConsoli, Luca Ferrari, Niccolò Gobbi, Ivan Peroni, Andrea Rota, Luca Spaccarelli.
Organizzazione e testi critici di Valentina Camilli e Matteo Mascherpa.

video

Nessun commento:

Posta un commento